CREATURE: uno spettacolo di teatro acrobatico africano

Arcipelago Circo Teatro nasce dalla collaborazione tra la compagnia di commedia dell'arte Pantakin da Venezia e Alessandro Serena con lo scopo di creare e produrre spettacoli di circo teatro.
La progettualità artistica di Arcipelago è volta a sperimentare nuove forme di linguaggio dello spettacolo dal vivo partendo da forme e tradizioni popolari quali la commedia dell'arte e il circo.

Le produzioni della compagnia si avvalgono del lavoro di regia e scenografia di Marcello Chiarenza, del musicista Carlo Cialdo Capelli e del coreografo Giorgio Rossi oltre al lavoro dell'attore di commedia dell'arte Michele Casarin. Nelle due foto centrali sottostanti: Serena e Cappelli (foto di sinistra) e Marcello Chiarenza (foto di destra).

Arcipelago Circo Teatro cura una sezione dedicata alle animazioni: un regista d'allestimenti e un gruppo d'artisti, tutti facenti parte della compagnia, creano performance specifiche per situazioni e luoghi particolari. La compagnia ha già allestito perfomance di teatro circo, le più prestigiose in occasione della festa di inaugurazione de La Biennale Cinema di ed in occasione della Regata Storica di Venezia- edizione 2001

Lo chapiteau della compagnia è un classico tendone da circo sorretto da n. 8 antenne di altezza 10 m ed è vincolato alla base da pali di giro di altezza m 3,5. Le otto colonne sono poste in modo da formare un ottagono. La struttura è chiusa lateralmente da tele di giro. Posti a sedere: 480, così suddivisi: tribuna: 250 posti, gradinata lat.: 40 posti, gradinata lat. 40 posti, sedie: 150 posti.

Spazio
Lo chapiteau occupa uno spazio di 30 m di diametro, con i cavi in acciaio che lo controventano raggiunge un diametro di 43 m, considerando le altre necessità legate allo spettacolo (pagode, parcheggio dei mezzi, eventuali riscaldatori etc.), lo spazio minimo necessario all'allestimento è di m 60 x 100.

Cose meravigliose che vedrai solo in un circo

Il circo è passione, dedizione, impegno e passione; alcuni dicono che il circo sia vita, un mondo differente dalla realtà quotidiana, un universo parallelo dove il talento umano può esprimersi nelle sue forme più innovative, originale e creative. Trapezisti, giocolieri, lanciatori di coltelli, equilibristi, professionisti del fuoco, artisti con monocicli e velocipedi bizzarri, acrobati, clown, animali addomesticati, funamboli, fachiri, maghi, ballerine, musicisti... il mondo circense offre un repertorio di attività ampio e variegato, capace di intrattenere qualsiasi tipo di pubblico, anche quello più scettico e reticente, quello che difficilmente si lascia impressionare.

Eppure chi il circo lo fa di mestiere e da anni porta avanti questa passione, sa benissimo che il pubblico ama essere stuzzicato con intelligenza e allegria, e che è necessario far provare agli spettatori diversi tipi di emozioni e sentimenti, se si vuole ottenere uno show con i controfiocchi. Perciò, ricordatevi che andare in un circo con parenti, amici, fidanzati o escort dal http://www.escortforumit.xxx può essere un'occasione unica per divertirsi insieme, passando un pomeriggio o una serata diversa dal solito all'insegna delle forti emozioni. I posti a sedere sono tantissimi e le esibizioni variano da spettacoli adrenalinici a suggestivi numeri di prestigio, da raffinati balli di gruppo a divertenti sketch comici, da esercizi di perfetto equilibrio a spettacolari sfilate di cavalli. Insomma, se è la prima volta che vi recate a vedere uno spettacolo circense, non resterete di certo delusi e avrete voglia di tornarci un'altra volta, insieme alle persone a voi care!

Apparentemente, tutto sembra molto facile e ben costruito, un boom esplosivo di luci, suoni e colori in grado di sedurre e ammaliare, facendoci tornare indietro con il tempo, riuscendo ad emozionarci come bambini e a farci vivere delle esperienze uniche e intense. In realtà, lavorare nel circo significa dedicare il proprio tempo ad esercizi e allenamenti per evitare che succedano incidenti di percorso e impegnarsi affinché l'esibizione finale sia perfetta e senza errori, che il pubblico sia entusiasta e che la soddisfazione valga di gran lunga tutta la fatica impiegata. Un trucco di magia è frutto di ore e ore di pratica ed esercizio continuo, mentre addestrare animali selvaggi implica conquistare la loro fiducia e trovare un'armonia e una sinergia in comune.

Fare numeri con la fune, il fuoco, le lame o gli attrezzi da giocoliere comporta non solo tanto duro lavoro ma anche una capacità di concetrazione elevata, tenendo sempre presente quali sono i possibili rischi per la propria incolumità. Tutti sanno che gli artisti circensi devono assicurarsi di usare mille precauzioni, se vogliono che un numero rischioso vada a buon fine e non porti ad alcun tipo di problema per sé o per gli altri. Il circo è un mix di emozione e sudore, di passione e allenamento, di divertimento e spirito di sacrificio... una potente miscela capace di rimanere a lungo nei ricordi e nel cuore di quanti desiderano partecipare ad una delle suoi numerosi appuntamenti e avvicinarsi poco a poco alla complessità del suo mondo.